Un Hosting Service lento come la diarrea

Un Hosting Service lento come la diarrea

Non mi piace essere volgare, ma quando ci vuole ci vuole; ieri aprendo la posta su Gmail ho trovato una lettera da Bloggers.it che annunciava un rinnovo dei servizi. 

Bloggers.it è una piattaforma che all'epoca in cui volevo aprire il primo Blog tutto Mio (dopo la prima esperienza di Windows Spaces live) avevo preso in seria considerazione. 

Fatto in maniera molto semplice, ma allo stesso tempo bella, con una grafica accattivante e con un wysiwyg eccellente, Mi aveva stregato infatti aprii lì il Mio primo BlogMaster, peccato non sia un hosting service gratis, infatti poi  bisognava, per rendere il tutto di proprietà pagare una somma nemmeno troppo esosa, (mi sembra 50 euro l'anno per avere la possibilità di togliere la Loro pubblicità e pubblicarci la Mia), ma evitai il tutto quando provai QUESTA piattaforma in cui trovavo il 98% di quello che mi serviva e cui tanto ero andato a cercare. 

  • Ecco che stamane ho provato a rimetterci le mani (dopo 6 mesi...) e scrivere un post sull'evento che si terrà a Milano in Marzo , cioè il Word Camp mi sembrava una buona idea per riprendere in mano e vedere le differenze e le eventuali migliorie da allora; risultato: un disastro.. In poche parole ancora non ho ben capito il funzionamento per cui i vecchi indirizzi si cambierebbero, ma devo dire, con Mio grande dispiacere in quanto all'epoca conobbi i responsabili di Bloggers.it che furono molto gentili e disponibili, che il servizio ora come ora è su un hosting totalmente insufficente a trasportare il traffico dei vari blog. 
  • Ogni volta che davo un comando, stamane a forza di aspettare che si ricaricava andavo a leggermi qualche altra pagina in altri indirizzi del web: risultato: ho perso una mattinata per scrivere un post che poi, grazie ad un commento ho scoperto addirittura di aver sbagliato, in quanto dopo averlo pubblicato non mi sono certo messo a controllare, visto che avrei dovuto aspettare chissà quanto. 
  • Auguro ai responsabili che questa 'svolta' sia il più veloce possibile e visto che l'ADSL finalmente si sta espandendo a macchia d'olio nello stivale, e che ora c'è una corsa dell'utente medio italiano ad aprire il Suo primo blog, le occasioni non mancheranno . 
  • Si pensi solo al fatto che CSM quali Myblog.it per non parlare di Blogger.com o wordpress.com stanno avendo centinaia di iscrizioni al giorno... e pensare, purtroppo non avevo nè il tempo nè i mezzi per aprirne uno , che in questo momento magari sarei nella strada della ricchezza, chissà... .

Commenti