IL MIGLIOR SOCIAL BOOKMARKS ITALIANO

Le qualità che fanno di un Social Bookmarks Network, un ottimo social sono svariate. I parametri fondamentali sono 4: quanti visitatori mi può portare, quanto vantaggio in termini di backlinks e quanto pagerank ha la pagina da dove partono, l'usabilità, e, l'ultimo che da poche settimane inizia ad andare di moda anche in quelli italiani se c'è il Revenue Sharing ( la pubblicità) e quanto tempo ci viene offerto ( in percentuale) per esporre i Nostri annunci . Di 'Revenue Share', ne abbiamo già avuto modo di parlare, . Rispetto a questo ultimo mese di articoli pubblicati, per esempio , ho avuto maggiori riscontri su Diggita.it che sugli altri. Buoni guadagni si fanno, tra l'altro, anche con Splinder.com, nonostante i blogger abbiano diritto solo al 15% del tempo di esposizione. Per tornare al Social migliore, non c'è dubbio che grazie agli investimenti di Telecom, Oknotizie e Segnalo hanno una marcia in più, con quasi 20mila utenti segnati su OkNotizie, che, però ha di contro il fatto che si è stabilita una specie di 'cricca' in puro stile nepotistico-mafiosetto italiano; infatti se conosci e, come in un'onestissima guida scritta nei primi di gennaio; ti arruffiani gli utenti con un 'karma' più alto; apri decine di account fittizzi e usi altri piccoli stratagemmi riuscirai ad avere decine di punti per i tuoi post. Personalmente sono stato uno dei primi utenti di OkNotizie, ma vuoi per mancanza di tempo, vuoi perchè avevo altri obiettivi e vuoi perchè di arruffianarmi non se ne parla, i miei articoli non hanno avuto mai ottime votazioni, anche perchè i più votati hanno avuto sempre tantissimi voti negativi, cosa che succede solo su OkNotizie e conferma il fatto che solo gli amici possono passare: credo che sia proprio questo il maggior limite di OkNotizie, oltre al fatto, naturalmente, che non paga. Segnalo -credo sia stato fra i primi Social Italiani- è ottimo anch'esso, ma non ha backlinks e non ci sono votazioni, anche se, come per il cugino Oknotizie hanno un tool fatto molto bene che se scaricato ed applicato nella Google Toolbar permette di postare una notizia in pochi secondi. Diggita.it credo che sia il migliore, per il momento. Innanzitutto applica il Revenue Sharing, credo con un 50%, inoltre ha da poco ottenuto un Pagerank di 5/10 che lo colloca come terzo come importanza dietro ai Social di Telecom, inoltre proprio ultimamente ha sistemato i proprii server e le lentezze di qualche tempo fa sono solo un ricordo . Subito dopo non posso che mettere Technotizie.it che, anche se non offre dividendi e non ha tantissimo traffico, nè un P.r. altissimo è talmente fatto bene tecnicamente che è sempre un piacere usarlo, inoltre ultimamente la direzione sta 'prendendo' anche notizie al di là del tecnico, basta inserirle come 'altre'. Wikio.it ha dalla sua il numero di visitatori ed una classifica per Blog fatta veramente bene, su base Technorati, ma purtroppo non paga e tecnicamente non è il massimo, mentre si è rilevata una bella sorpresa Fai notizia, il sito dei Radicali e che ora è totalmente pubblico, rinnovato anch'esso da poco, inoltre ha sempre un certo numero di lettori. Ottime capacità le ha Pligg.it: usa il revenue sharing ma bisognerà aspettare che cresca, sia di utenza, che come potenza di servers , buone prestazioni le offre anche Meemi.com, per la parte tecnica e Fai informazione per il traffico. Kipapa.it ha un ottimo tool per la toolbar, ma niente altro di più, inoltre il revenue sharing sembra non funzionare, mah... Putroppo realtà come erano SocialDust sono rimaste al palo, mentre per le altre che hanno un pr di 3/10 o inferiore non possiamo ancora parlare in quanto non sono ancora competitive per i risultati ancora insufficenti dei motori di ricerca, una menzione speciale và però a Dicevi.com che tecnicamente è molto buono ( a parte per le solite implementazioni) e a Seo Tribù, quest'ultimo molto specializzato. Non possiamo menzionarli tutti, alcuni nemmeno li conosciamo ma speriamo che con il tempo si facciano valere. Tutti questi social, specialmente quelli non citati, hanno nel lato tecnico ancora molto da fare. Se i primi 4-5 hanno in pratica tutto: cioè server che supportano anche un traffico intenso; implementazioni per blogs ( importantissime per far sì che i blogger inviino le proprie notizie), magari agevolando anche quelli che usano Blogger oltre a quelli che usano WordPress; Tools per Toolbar e, si decidano di usare il revenue sharing, sempre più strumento che attira gli utenti. Qui potete trovare uno script Seo-friendly per implementare Social Bookmarks italiani su Blogger.com, con la speranza che chi è a conoscenza di altri codici di implementazioni per alti siti di Social Bookmarks per Blogger.com ci contatti e lasci un commento così si potrà allungare quella lista.

Commenti

  1. Ottimo articolo e grazie per il guidizio che hai dato a Pligg.it, che condivido pienamente. Stò valutando se potenziare il server di Pligg.it, da quando ho alzato al 100% la percentuale di ricavi per gli autori il traffico e gli utenti sono in netta crescita, staremo a vedere...

    RispondiElimina
  2. Sperando che vi piaccia e sia utile, vi segnalo Zappo.it, un aggregatore completamente italiano che ripropone il servizio offerto dal piu' famoso Popurls.com. I feed aggregati sono tra i piu' importanti in Italia e ci sono quasi tutti quelli che segnali nel tuo post.

    RispondiElimina
  3. Giuliastro24/3/08 11:55

    Tecnicamente quello che dici e' valido. Pero' poni il tutto dal punto di vista delle visite che il portale genera e dalla possibilita' di guadagno di chi scrive.
    Non e' detto che questi siano gli scopi di un portale "social", anzi..

    Al Revenue Sharing italiano (per ora) credo pochissimo. Chiunque abbia esperienze di adwords / adsense sa che i guadagni non si fanno soltanto piazzando degli ad nelle pagine. Inoltre i visitatori di questo genere di siti non sono certo il tipo di utenti che clicca sugli ad. Il guadagno condiviso dai portali di cui parli e' attualmente vicino allo zero, e le problematiche che devono affrontare non le raccomanderei a nessuno.. La quantita' di "spazzatura" e' altissima, gli utenti non partecipano, nessuno vota, nessuno legge la spazzatura che viene inserita con il sogno del guadagno facile.

    Misurare poi la qualita' di un portale dal suo pagerank.. beh, e' come dire che Windows e' il miglior sistema operativo perche' il piu' venduto. :)

    Parte delle tue osservazioni sono comunque condivisibili, viste dal lato del seo. Io, dal mio lato invece, metto al centro la notizia e la lettura. E l'80% dei portali che segnali sono illeggibili, brutti, poco utili, a circolo chiuso e di sicuro non contribuiscono all'informazione.

    ZicZac mette al centro di tutto la notizia, il lettore e la comunita'. Non le visite, il seo, il sem, l'ad o tutti questi tecnicismi che ad un lettore non interessano. Le discussioni sono all'ordine del giorno. La gente inserisce le proprie segnalazioni per creare un tema su cui discutere. A me questo piace molto proprio perche' e' controtendenza.

    Ad ognuno il suo, per fortuna c'e' tanta scelta.

    RispondiElimina
  4. Ringrazio tutti per la partecipazione e mi scuso con Digo, che se ha anche un pr4/10 non ho pubblicato. Inoltre sì, non ho affrontato la questione in un ambito di discussione, cioè quanto questi Social generino delle 'discussione' inerenti gli argomenti trattati, e me ne scuso. D'altronde c'è da dire, a mio discapito che BlogMasterPg è un blog che affronta tutto dal lato di Noi Bloggers, in special modo per chi usa Blogger.com.

    RispondiElimina
  5. Ci sto ancora lavorando ma spero di fare un buon lavoro. soprattutto dando ampio spazio al microblogging su www.xenfra.com
    spero torni utile a tutti voi

    RispondiElimina
  6. Bell'articolo ed esaustivo.Ma una domanda: Ma dove sono tutte queste visite ? A me arrivano quando segnalo un articolo sui social italiani non più di quattro visite (sto parlando del social che mi porta più visite Diggita) il giorno stesso e 25 30 nei successivi 15 giorni. il neonato blog che curo tratta di informatica, blog, blogger e risorse utili? Cosa sbaglio ?Quale è il migior social straniero cui intrattenere rapporti e portare visite sul proprio blog ? D'altra parte gestendo il proprio blog non si pùo anche partecipare a oltre 3, 4 social. Grazie

    RispondiElimina
  7. Ottimo articolo interessante e molto utile!! Grazie!!!

    RispondiElimina
  8. Articolo interessante, lo ritengo molto utile per chi si è avvicinato al mondo dei blog da pochi mesi, seppur traendone già alcune belle soddisfazioni.

    RispondiElimina
  9. Volevo segnalare un nuovo social bookmarking:

    http://www.yagbo.com

    stile delicious ma interamente in italiano.

    PS. Complimenti per l'articolo.

    Luca

    RispondiElimina
  10. Salve Segnalo anche il network surfpeople http://www.surfpeople.net/ dove si puo' creare un profilo pubblico e si puo' segnalare al nostro network i nostri link . http://www.surfpeople.net/share-link.php

    RispondiElimina
  11. volevo segnalare il sito www.mikyfloanimation.jimdo.com
    dedicato all' animazione compleanni di bimbi, feste ed eventi.
    Tante risorse gratuite ed idee per le tue feste.

    lasciatemi un commento sul libro degli ospiti!

    anche scambio link e banner

    RispondiElimina
  12. Segnalo http://www.goojoin.com
    in un foum è stato definito "un'evoluzione del social bookmarking"
    Io mi sono iscritta da poco, e a quanto pare...

    RispondiElimina
  13. Ciao! Volevo segnalare il sito di un resort bellissimo in Toscana, nella Maremma: la Tenuta Col di Sasso, locata in provincia di Grosseto.
    Immersa nel verde e dotata di piscine all'aperto e ampi spazi verdi.

    RispondiElimina

Posta un commento

TU COSA NE PENSI ? SCRIVI LA TUA OPINIONE:
Il Vostro commento sarà pubblicato subito appena approvato.
Commenti Offensivi o Spam non verranno pubblicati.

Metti la spunta a 'Inviami notifiche', per essere avvertito via email di nuovi commenti al post.