4 ottobre 2013

Traffico di organi: bruciati vivi due turisti trafficanti, anche un italiano

Traffico di organi: linciati e bruciati vivi, anche un italiano
Magadascar
Non ci sono andati troppo per il sottile gli abitanti del Madagascar.
Tre uomini, di cui due cittadini europei, un francese ed un italiano, sono stati linciati e bruciati vivi dalla folla inferocita dopo che un bambino di 8 anni era stato ritrovato morto con alcuni organi asportati.
E' accaduto a Nosy Be, una popolare località turistica del Madagascar.
Alcuni testimoni avrebbero visto lo zio  di un bambino ( un abitante del luogo, anch'esso ucciso) portarlo dai 2 europei ( un francese ed un italiano) e dopo lo stesso bambino sarebbe stato ritrovato morto, e mutilato.
La folla inferocita si é fatta giustizia da sé:
Gli abitanti hanno trovato i 2 turisti europei, li hanno linciati e gli hanno dato fuoco, alcuni sostengono che uno di loro era ancora vivo quando alcune persone dopo averli cosparsi di benzina hanno appiccato il fuoco.

  • Non é del tutto chiaro cosa sia successo, ma da quello che riportano le agenzie stampa che hanno intervistato la polizia locale, gli uomini sarebbero stati linciati, portati in spiaggia e lì gli avrebbero dato fuoco ancora vivi
  • La polizia locale ha confermato la nazionalità di uno dei due uomini che facevano traffico di organi: era francese, secondo quanto appreso da altre fonti, il 2° uomo sarebbe stato italiano..

Cosa ne pensi di questa notizia?