Solstizio d'inverno: l'origine della tradizione, Newgrange

Se c'é un posto veramente fighissimo tra tutti i posti dove poter andare a vedere i giochi di luce che il Sole fa il 21 dicembre, il giorno del solstizio d'inverno, quello é Newgrange, in Irlanda, uno dei luoghi patrimonio dell'umanità di UNESCO.


Ormai è sicuramente tardi per farsi un viaggetto in Irlanda, ma questa potrebbe essere una bella idea per il solstizio del 2014, un'esperienza che però non può essere comprata.


Solstizio d'inverno: l'origine della tradizione, Newgrange
La Tomba di Newgrance
La tomba di Newgrance fu costruita all'incirca nel 3.200 Avanti Cristo dalla civiltà pre-celtica locale; un posto tutt'ora misterioso, infatti se è praticamente certo che il fatto che il sole entrasse SOLO il 21 dicembre e riuscisse a illuminare tutto lo stretto corridoio, lungo all'incirca 20 metri,  fino alla camera sepolcrale finale, ancora ci sono delle cose che destano stupore ed affascinano i ricercatori.

Se infatti ormai é assodato che nella camera ci sono  delle pietre sepolcrali  e che dunque questo tumulo era certamente usato come tomba, meno chiaro è come si svolgesse la cerimonia del 21 dicembre, ecco alcune ipotesi:

  1. La camera serviva come sepolcro e il 21 dicembre c'era una funzione religiosa che poteva riportare in vita (simbolicamente) i morti, da qui la tradizione più tarda di secoli, ma che troviamo nelle stesse zone: gli spiriti  dei defunti che si risvegliavano una precisa notte (il moderno Halloween).
  2. Quando il 21 dicembre il Sole arrivava in fondo alla camera, significava che riniziava a 'crescere', le giornate ad allungarsi e la vita a rinascere. Anche a Stonhenge, la cui costruzione è postuma di soli 100 anni, si faceva un rito simile durante il solstizio: molte tribù si radunavano e davano luogo a feste banchetti ed orge per festeggiare la rinascita, secondo recenti studi.
  3. Il simbolismo della pietra posta all'entrata della porta che conduce al lungo corridoio ha lasciato gli studiosi piuttosto perplessi, si tratta infatti di un simbolo a spirale che ricorda quello del simbolo della Regione Sicilia: la cosiddetta Cultura di Castelluccio, databile intorno al 1.800 a. C.
come dicevamo, riuscire a vedere con i propri occhi il sole illuminare la tomba di Newgrange non é cosa da tutti: ogni anno infatti si tiene una Lotteria di Newgrange; chi vince riesce ad entrare. Ovviamente il Sole non illumina più tutto il corridoio e la relativa camera, in quanto con il passare dei secoli la Terra si sposta rispetto al Sole, ma solo una parte del corridoio.