Dal 1° Aprile i Rom andranno a vivere a casa di chi crede alle notizie inventate

E' grazie all'ex-ministro per l'integrazione Kyenge che il Governo Renzi ha fatto questo decreto legge, che ci sembra un pochino strana, per la verità. Con milioni di Nostri concittadini ormai ridotti alla fame, si da la possibilità ai ROM di andare a vivere a casa degli italiani.L'unica cosa positiva per i cittadini italiani, è che queste persone dovranno comprarsi da mangiare da sole, ma dovranno comunque essere ospitate obbligatoriamente, anche se NON TUTTI GLI ITALIANI DOVRANNO OSPITARE I ROM. Solo coloro che credono alle notizie inventate ( o notizie bufala) avranno l'obbligo di ospitare un nucleo familiare Rom.Quante stanze hai in casa? Ormai lo Stato italiano ormai, grazie all'Ici, sa bene quante stanze ci sono in una casa, ed in base al numero di stanze , ogni proprietario di casa dovrà ospitare un nucleo familiare di Rom.Come molti sanno, i Rom fanno più figli dei conigli e una famiglia può comprendere fino a 20 - 25 persone, tra anziani, donne, giovani, bambini, cani e gatti. Comunque possiamo stare tranquilli: ci sono famiglie Rom con solo 1 genitore ( in quanto l'altro è in galera) e 1 figlio.

Dal 1° Aprile i Rom andranno a vivere da chi crede alle notizie inventate
  • Proprio alcuni giorni fa parlavamo di notizie inventate , un vero e proprio trend su internet.
  • Le notizie inventate, sono vecchie quanto sono vecchi i quotidiani, le bufale più riuscite però sono quelle che prendono un fatto eclatante compiuto da un soggetto o un gruppo etnico non integrato nella società, all'inizio del secolo ebrei e rom ad esempio, erano presi facilmente di mira da questo tipo di notizie.
  • I primi quotidiani della Londra del XIX° secolo, facevano a gara a chi  scriveva la bufala più grossa, gli strilloni poi facevano il resto: riuscivano a vendere i giornali.
  • Per questo, con il tempo i giornali che non scrivevano bufale si distinsero dagli altri e diventarono i giornali più autorevoli del mondo.