27 giugno 2014

Filled Under:

Vecchietta rovina affresco: ora vuole i diritti d'autore

"Qui siamo fuori dalla Grazia del Signore", diceva una mia simpatica amica fiorentina, espressione che si addice particolarmente a questa incredibile storia che Vi invito a leggere se non la conoscete.
Siamo a Borja (Aragona), Spagna.
Nel locale santuario c'é uno scenario un pò depressa: i parrocchiani sono pochi, anziani, la Chiesa è vecchia, un pò abbandonata a se stessa, nonostante abbia alle sue pareti anche qualche antico affresco.
E' proprio su uno di questi che si concentra l'attenzione di una parrocchiana ottantenne; raffigura Cristo , si intitola "Ecce Homo" disegnato da un certo Elías García Martínez, un disegno di inizio 1900.
L'affresco è visibilmente rovinato dal tempo e la signora Cecilia Gimenez parla con il locale parroco e si offre di restaurarlo.
La signora ha 80 anni, non è mai stata pittrice nè tantomeno restauratrice e fa un vero e proprio casino, come si può vedere dalle immagini qui sotto.

Vecchietta rovina affresco: ora vuole i diritti d'autore
Ecce Home prima del restauro (sinistra)
Ecce Homo dopo il restauro ( destra)
  • La storia sarebbe passata inosservata se non fosse che un Blog spagnolo abbastanza conosciuto ci fece un post: pensava che quella schifezza dentro la Chiesa fosse opera di un vandalo.
  • Ebbene no, era opera della signora Cecilia.
  • In poco tempo la notizia si è diffusa per il mondo, grazie sopratutto ai social network, e questo passò come il peggior restauro di tutti i tempi, ma c'è di più.
  • La Chiesetta in montagna divenne famosa e in pochi mesi oltre 50mila turisti la visitarono.
  • Ogni biglietto di entrata costava un euro quindi oltre 50 mila euro furono incassati dalla locale parrocchia.
  • A questo punto la vecchietta ha chiesto ed ottenuto i diritti di autore del restauro : il 49% del totale del guadano ( quindi circa 25 mila euro)