5 luglio 2014

Filled Under:

Scopri che tipo di utente sei su Facebook

Ci sono decine, o meglio migliaia di articoli in varie lingue che analizzano il comportamento delle persone su Facebook e su internet.

La Nostra personalità digitale a volte può essere diversa da quella reale.

Oggi Vi voglio segnalare questo simpatico promemoria in 20 punti, dove ci sono 20 diversi tipi di utente Facebook.
Tu quale sei?

Io devo dire che mi sono riconosciuto almeno in 2 o 3 di questi profili:

Da qualche settimana su Facebook si può
commentare con delle fotografie.
Ne abbiamo raccolte qualcuna che pubblicheremo
Sono dei meme, cioè delle foto sempre uguali
ma che cambiano la scritta
molto divertenti, come questa.

“Alcune delle svariate categorie in cui può essere suddiviso l’utente medio su facebook”

  1. 1) L'animalista incallito: è iscritto alle pagine di tutti i canili presenti in Italia, posta in continuazione foto di animali abbandonati, possibilmente mezzi ciechi o storpi, convinto che qualcuno lo prenda in considerazione.Tendenzialmente vegano e di sesso femminile, sostiene fermamente che preferirebbe veder morire un essere umano piuttosto che un povero animale indifeso, anche se poi, nella realtà dei fatti, il massimo sforzo che compie in favore degli animali, è raccogliere la merda del proprio cane quando per sbaglio, si ricorda di portarlo a spasso: per fortuna c'è la mamma, che tanto ci pensa lei.
  2. 2) Il saccente che crede di sapere sempre tutto: sotto ogni post trova sempre qualcosa da criticare o da ridire, nei commenti usa termini ormai in disuso da secoli che ha letto per sbaglio sul dizionario, di cui ignora il significato, per mostrare la sua superiorità intellettuale, solitamente argomentando i propri discorsi senza la minima logica, magari citando concetti filosofici sentiti per caso ai tempi del liceo, cercando sempre di avere ragione a tutti i costi.
  3. 3) Il grillino: una volta non esisteva, e tra qualche mese tornerà a non esistere. Solitamente fa copia e incolla delle cose che trova scritte sul blog di Beppe Grillo, senza capire realmente cosa ci sia scritto.
  4. 4) L' "attention whore", dette anche "pseudo baldracche in cerca d'attenzione": postano in continuazione la foto del proprio culo, loro foto in costume o mezze nude, per poi meravigliarsi se qualche maniaco sessuale pedofilo le contatta chiedendo loro se ingoiano o se sanno fare le seghe coi piedi. Alcune hanno accarezzato più cazzi che cani, altre invece non ne hanno mai visto uno, ma si atteggiano da donne vissute.
  5. 5) Il morto di figa: sempre in cerca di passera, passa le giornate mettendo mi piace alle foto delle ragazze, convinto che questi mi piace gli assicurino una scopata garantita.Solitamente non scopano da anni.
  6. 6) Il "non-morto" di figa: anche il non-morto di figa è sempre in cerca di figa, con l'unica differenza che il non-morto di figa riesce nell'intento di scopare, diventando un vero e proprio zombie della figa: invece che mangiare cervelli, mangia fighe.
  7. 7) Il catto-bigotto: sempre in cerca di pagine blasfeme da segnalare, intraprende crociate contro queste ultime cercando di farle chiudere, difende a spada tratta la chiesa cattolica e i preti, negando i passati oscuri della chiesa e giustificando i preti pedofili con frasi del tipo: "cosa vuoi, so' ragazzi".
  8. 8) La femminista incallita: sostiene a tutti i costi la superiorità del genere femminile su quello maschile, avvalorando le proprie tesi con frasi del tipo "dio ha creato prima l'uomo e poi la donna perché prima si fa sempre la brutta copia". Passa il sabato pomeriggio dall'estetista a rifarsi le unghie, e adora farsi sbor*a*e in faccia e prenderlo nel culo.
  9. 9) Il "difensore del sesso femminile" alias "paladino della giustizia" alias "pseudo principe azzurro": ogni qual volta degli individui di sesso maschile insultano un individuo di sesso femminile, il paladino della giustizia corre in soccorso della malcapitata, se gli capita di notare che nella bacheca di una pulzella ci sia un molestatore, subito in chat lo fa notare, dicendo cose del tipo "se continua ad infastidirti ci penso io!", e tutto per mostrarsi bello agli occhi della donzella in questione col solo intento di beccare figa in maniera subdola.
  10. 10) Il "bimbominkia": utente che varia fra i 13 e 18 anni circa, possono essere di entrambi i sessi.I maschi postano foto da mezzi gay a torso nudo, mostrando i pettorali che non hanno, oppure, le ragazze, dentro il cesso di casa e in pose demenziali, scrivono stati insensati usando una lettera maiuscola e una minuscola dicendo cose del tipo "cIOè, SoNO uNa PaXXAaaAa!" o stati tristi e depressi per far vedere che sono ragazzine piene di problemi.
  11. 11) L' "adultominkia": si comporta come il bimbominkia, solo che può avere anche trenta\quarant'anni (e potrei anche citare sporadici casi di “nonniminkia”, anziani che cercano di tenersi al passo coi tempi postando foto al limite del grottesco).
  12. 12) Il morto: l’amico morto tragicamente che continui ad avere tra gli amici di facebook perché cancellarlo ti sembra ancora più grottesco dell’avere ancora il suo profilo tra gli amici.E’ usanza, quando compie gli anni, fargli gli auguri.
  13. 13) Il "NON ME NE FOTTE UN CAZZO!": tendenzialmente controcorrente, va contro le mode, odia tutto e tutti e non gliene fotte un cazzo di niente e nessuno, un vero duro insomma.
  14. 14) La cuoca: passa le sue giornate a cucinare, per poi postare i piatti appena sfornati.
  15. 15) Il "moralfag": deve sempre moralizzare su ogni cosa, su ogni argomento, solitamente posta stautus e link in favore dei malati di cancro, dei ragazzi soggetti a bullismo o in favore dei bambini down, anche se in realtà di queste cose non gliene frega nulla, fa tutto ciò col solo scopo di attirare consensi da parte delle altre persone, sperando di potersi svegliare ogni mattina guardandosi allo specchio, e sentendosi una persona migliore.
  16. 16) Il “grammar-nazi”: vive con la speranza che qualcuno su facebook faccia un errore grammaticale o di battitura per poterlo correggere e sentirsi più intelligente di quest’ultimo.
  17. 17) “L’insultatore di madri” barra “lottatore di MMA”: quello che durante una discussione, una volta esauriti tutti gli argomenti per sostenere i propri discorsi (cosa che avviene praticamente subito), inizia ad insultare la madre del suo interlocutore o a minacciarlo con frasi del tipo “guarda che faccio MMA, se ti becco per strada ti spacco!”.
  18. 18) Il gay non dichiarato: tutti sanno che è r*cch*one ma non ha il coraggio di fare outing ufficialmente, finché un giorno la sua situazione sentimentale passa da “single” a “impegnato”, con un uomo.
  19. 19) Il complottista: pensa che nulla accada per caso, ogni volta che succede qualcosa nel mondo condivide notizie o filmati che parlano di pseudo teorie assurde, solitamente commentando il tutto dicendo: “GOMBLODDO!!!!!!!”
  20. 20) Il “dioporchista”, quello che usa le bestemmie al posto delle virgole.
P.S. Questo è un estratto del prossimo libro di Mike the Meme in uscita fra qualche mese
https://www.facebook.com/MikeTheMeme