Chi cazz'é un Hipster?

Hipster: ormai sono mesi che questo termine lo leggo dappertutto, sui social network,  siti internet, articoli di giornali, programmi televisivi, ne sento parlare quando vado in giro, ma io non ho ben chiara una cosa: ma chi cazz'é un Hipster?
  • Hipster é il clochard qui sotto che c'ha la barba lunga?
  • Hipster é il benzinaio 60 enne che c'ha i baffi lunghi e incolti  sì, proprio quello sempre mezzo 'mbriaco che quando vai a fare benzina devi stargli lontano almeno 2 metri altrimenti risulti positivo al palloncino? 
  • Hipster é il tipo che lavora qui vicino, cieco come una talpa che porta gli occhialoni spessi con la montaturona?
  • Hipster é il mio amico che si è ingrassato e che ora porta i jeans attillati?
  • Hipster é il tizio che non c'ha una lira e non può permettersi divertimenti alla moda, come discoteche, ristoranti e cinema?
  • Hipster é quella tua ex-fidanzata che prediligeva l'amore da dietro, rispetto un normale rapporto?


Chi cazz'é un Hipster?

  • Hipster é tutto questo (oggi) anche se il termine, in realtà non c'entra una beata minxhia con quello che, 100 anni fa si intendeva per Hipster.

L'Hipster negli anni '20 e '30 era il bianco americano giovane (sui 20 o 30 anni), innamorato della musica jazz che contribuì a far diventare famosa questo tipo di musica.
Questi ragazzi, si sono distinti proprio per quel tipo di accessori di cui sopra, cioé pantaloni stretti, barba e baffi lunghi, occhiali con grandi montature, ma con il tempo il termine ha cambiato soggetti, e si è evoluto nei modi;  si è spostato a quelli che poi divennero le cosiddette persone alternative, la Beat Generation degli anni '50, quindi quelli che seguirono la cultura hippy degli anni '60...

Hipsters sono una sottocultura di uomini e donne in genere tra i 20 e 30 di che apprezzano il pensiero indipendente, contro-cultura, politica progressista, un apprezzamento di arte e indie-rock, la creatività, l'intelligenza, e battute argute. Le maggiori concentrazioni di hipsters possono essere trovati che vivono in Williamsburg, Wicker Park e Mission District quartieri di grandi centri cosmopoliti come New York, Chicago e San Francisco. Anche se lo "hipsterism" è in realtà uno stato d'animo, è anche spesso intreccia con sensibilità moda distinte.
Gli Hipsters rifiutano gli atteggiamenti culturalmente ignoranti dei consumatori mainstream.
 Sia gli uomini che le donne portano pantaloni a vita bassacapelli androgini .
Questi stili sono spesso associati con il lavoro di stilisti creativi nei saloni urbani, e di solito sono troppo "spigoloso" per il consumatore tradizionale culturalmente riparata. Il "cool sforzo" aspetto bohemien urbana di un hipster è esemplificato in Urban Outfitters e American Apparel annunci che si rivolgono verso il demografica pantaloni a vita bassa. Nonostante le idee sbagliate sulla base dei loro gusti estetici, hipsters tendono ad essere ben istruiti e spesso hanno gradi di arti liberali, o lauree in matematica e scienze, che richiedono anche alcune abilità creative pensiero analitico. Di conseguenza, molti hipsters tendono ad avere posti di lavoro nelle industrie di musica, arte e moda.
E 'un mito che la maggior parte hipsters sono disoccupati e vivono di fondi fiduciari dei loro genitori.
Hipsters evitano convenzioni sociali tradizionali che si applicano alle preferenze datazione e "regole" tradizionali di attrazione fisica. E 'parte della vita bassa dogma centrale non deve essere influenzato da mainsream pubblicità e dei media, che tende a promuovere solo gli ideali di bellezza etnocentriche.
I concetti di androginia e il femminismo hanno influenzato la cultura hippy, dove gli uomini vita bassa sono spesso sottili come le donne che incontrano.
Il muscoloso e atletico ideale maschile tutto americano, non è visto come attraente dalle donne hipster, che invece li vedono come simboli di oppressione maschile, sessismo e misoginia.
Allo stesso modo, culturalmente insulse ragazze con i capelli finti biondi, la pelle troppo abbronzata, stile "Britney Spears" non sono visti come attraente da uomini hipster che invece li vede come simboli di insicurezza femminile, bassa autostima, e la mancanza di intelligenza culturale e di pensiero indipendente.
Hipsters sono anche di mentalità molto aperta a livello razziale, e il maggior numero di coppie interrazziali in qualsiasi ambiente urbano trovano tipicamente all'interno della sottocultura hipster.
Anche se hipsters sono tecnicamente conformisti nel loro propria sottocultura, rispetto alla massa tradizionale molto più grandi, sono pionieri e leader delle ultime tendenze culturali e ideali. Ad esempio, l'ondata di jeans fatta a guardare vecchi e usurati (cioè "distressed"), che sono diventati prevalenti in negozi come The Gap, American Eagle, Abercrombie and Fitch, Hollister e, originariamente sfilato da hipsters che hanno effettuato acquisti in parsimonia negozi di anni prima di tali capi di abbigliamento sono stati prodotti in massa e venduti al consumatore mainstream.
La vera ironia qui, è che molti dei detrattori della cultura hippy stanno in realtà inconsapevolmente seguendo un percorso che gli  hipsters hanno fatto anni prima di loro.
Questo fenomeno vale anche per la musica e, come molte band hanno avuto successo e noto al grande pubblico solo perché l'hipsters, per primo li ha trovati ed ascoltati. Una volta che certi concetti di moda e musica hanno raggiunto il grande pubblico, hipsters passare a qualcosa di nuovo e migliorato.
A causa del sorgere di vari blog on-line e siti di social networking, , la  cultura hippy urbana sta raggiungendo pubblico delle periferie suburbane ad un ritmo esponenziale, nonché tutte le nazioni del mondo. "Norme" culturali sono stati decostruito dalla cultura hippy nel suo complesso. Hipsterism viene spesso liquidato solo come un'immagine da alcuni, ma la cultura nel suo complesso sta effettuando cambiamenti nella società, che porta a sentimenti di insicurezza e risentimento nelle persone che non sono più una parte della classe dirigente culturale.

Ad esempio, un sacco di sentimenti anti-hipster, provengono dalle persone culturalmente meno preparate, che vedono in questi hipster  ragazzi più sensibili, intelligenti e culturalmente consapevoli una minaccia alla loro mascolinità e li percepiscono quindi come una loro insicurezza da eliminare.
Il sentimento anti-hipster, viene spesso da persone che semplicemente non possono tenere il passo con il cambiamento sociale e che sono invidioso di chi invece può.