7 genocidi dimenticati dell'era moderna

Il genocidio è la peggiore espressione di odio tra i popoli, che é vecchio, quanta è vecchia la cosiddetta civiltà.
La prima strage di uomini fatta da altri uomini di cui si ha certezza scientifica, é stata constatata pochi anni fa a degli archeologi in Siria ed è avvenuta 7.000 anni fa, agli albori della cosiddetta civiltà, quando cioè l'uomo da cacciatore raccoglitore è diventato agricoltore, ha iniziato a costruire città e sviluppare il senso del possesso della terra.
Prima di questo periodo storico, come molti archeologi e storici dicono, il numero della popolazione umana era così basso che era uso comune scambiarsi i gèni tra le varie tribù per poter riuscire ad avere una progenie sana, ed è presumibile che ci sia stata una diversa concezione del termine 'scontro' o 'guerra' , proprio come è stato studiato nelle tribù primitive che sono giunte fino a Noi.
Questa introduzione è per dire che l'uso di uccidere tutta un'etnia non è certamente nuovo nella storia, ( si pensi ai romani con i cartaginesi o lo sterminio i catari nel medioevo), ma è solo nel XX° secolo che questo fenomeno arriva a numeri incredibili: a molti milioni di vittime, secolo in cui é anche stato coniato il termine genocidio che, secondo l'ONU é: "gli atti commessi con l'intenzione di distruggere, in tutto o in parte, un gruppo nazionale, etnico, razziale o religioso"

7 genocidi dimenticati dell'era moderna

Genocidi dimenticati della storia recente:

  1. Genocidio armeno
  2. Genocidio cambogiano
  3. Genocidio assiro
  4. Genocidio grèco
  5. Genocidio in Namibia
  6. Genocidio Ucraino
  7. Genocidio nativi americani
  8. Genocidio del Bengala
  • Detto questo, é curioso notare come Bertand Bruneteau , lo storico che secondo gli accademici é quello più accreditato sugli studi sui genocidi escluda dai genocidi ( la tebella qui sotto è la sua)  il genocidio degli indiani d'America, avvenuto sia negli Stati Uniti, sia in Canada, sia nell'America del Sud, sia il genocidio degli aborigeni australiani, come mai??
Genocidio Gruppo vittima Intenzione Modalità di distruzione Numero di vittime Contesto interno Contesto internazionale
Armenia (1915) Nazionale e religioso (Armeni ottomani) Eradicazione territoriale totale Deportazione, carestia, malattia, esecuzione 1.400.000 (70%) Politica di ridefinizione etnonazionalista dello stato Prima guerra mondiale
Holodomor (1932-33) Nazionale e sociale (contadini ucraini) Sottomissione politica ed eradicazione sociale parziale Carestia pianificata 7.000.000 (25%) Politica di coercizione totalitaria Indifferenza della comunità internazionale
Shoah (1941-45) Razzializzato (Ebrei europei) Eradicazione universale totale Deportazione, carestia, malattia, esecuzione 5.200.000 (50%) Politica di eugenetica razzista Seconda guerra mondiale
Cambogia (1975-79) Politico e sociale ("nuovo popolo") Sottomissione politica ed eradicazione sociale parziale Deportazione, carestia, malattia, esecuzione 1.800.000 (40%) Politica di coercizione totalitaria Indifferenza della comunità internazionale
Ruanda (1994) Razzializzato (Tutsi) Eradicazione territoriale totale Esecuzione, stupro di massa pianificato 800.000 - 1.000.000 (70-80%) Politica di ridefinizione etnonazionalista dello stato Attendismo della comunità internazionale
Bosnia (1992-95) Nazionale e religioso (musulmani bosniaci) Eradicazione territoriale parziale Deportazione, esecuzione 100.000 - 120.000 (6%) Politica di ridefinizione etnonazionalista dello stato Attendismo della comunità internazionale