7 ottobre 2014

Sentinelle in Piedi: nasce il Partito Conservatore che salverà la Politica Italiana?

Sentinelle in Piedi è una resistenza di cittadini che vigila su quanto accade nella società e sulle azioni di chi legifera denunciando ogni occasione in cui si cerca di distruggere l’uomo e la civiltà.

E' questo quello che si legge nella sezione "chi siamo" del curatissimo sito delle Sentinelle in Piedi.

Questo "metodo" di cittadini ( così si definiscono, un metodo che è ripreso dalla Francia, dalla Fraternité spirituelle des Veilleures un ordine religioso protestante francese) si definisce apartitica, apolitica e aconfessionale, ma dato che TUTTO QUANTO FA POLITICA, loro di certo non possono esimersi.
Non possono esimersi dal fare politica, specialmente perchè queste loro manifestazioni pacifiche sono quanto di più vicino alla politica c'é stato in Italia negli ultimi anni.

Ovviamente siamo in Italia e non in Francia e, come dicevamo queste manifestazioni, praticamente spontanee di pochi cittadini che ormai vanno avanti da molti mesi, sono state in gran parte strumentalizzate e ne é stato fatto anche un vero e proprio "Brand", come potrete leggere di seguito:


Sentinelle in Piedi: nasce il Partito Conservatore  che salverà l'Italia?
Sentinelle in Piedi: protestano in silenzio,
leggendo un libro, che in Francia era la Bibbia, ma qui è diventata un'altra cosa.
In Italia questo "metodo"  sta facendo politica, una novità molto interessante
in un panorama politico italiano assolutamente arido di ideali.

Dopo che le ideologie di destra e le ideologie di sinistra sono finite, o meglio  nessuno più le pratica  e che se ancora esistono, stanno addosso per lo più alle persone sbagliate ( si definiscono di sinistra borghesi con oltre 2 mila euro di stipendio al mese, o si definiscono 'fascisti' disoccupati o abitanti di case popolari che tirano avanti commettendo dei piccoli crimini) finalmente arriva qualcosa che sta facendo veramente politica.
Sì, perchè andando a spulciare quello che le Sentinelle in Piedi vogliono é lampante: sono dei conservatori, e vogliono mantenere i valori radicati nella Nostra società.

Un partito conservatore italiano ( nella sua accezione anglosassone e gli organizzatori delle Sentinelle sono protestanti, quindi di estrazione e cultura anglosassone) non potrebbe che fare del bene alla Nostra politica ed alla Nostra economia.
Il PD infatti, sta facendo sia da partito conservatore ( a livello economico infatti ha una politica liberista) sia da partito progressista ( a livello di diritti sta portando avanti una politica progressista, basta guardare le politiche sociali e d'integrazione) questo svuota lo stesso PD di ogni rilevanza ideologica e ogni giorno gli fa perdere fiducia dei suoi vecchi sostenitori, quelli che per intenderci arrivavano dal PCI, tanto che fra poco il PD avrà più eletti che iscritti al partito.
Un Partito Conservatore Italiano potrebbe finalmente recuperare tutte quelle ideologie che esistono, ma vengono usate dalla cosiddetta "nuova destra", cioé un gruppo di subumani nostalgici fascisti per poter raccattare qualche voto, ma che non hanno nessuna idea di come porsi a livello economico, proprio perché subumani. Discorso diverso per Berlusconi ed i suoi adepti, i quali potevano incarnare una politica conservatrice , ma con tutte quelle tro*e che si é fatto Lui e che giravano intorno alla galassia di Forza Italia, ha fatto sì che la credibilità come sostenitore di antichi valori come la famiglia, il rispetto per la moglie sono andate a farsi benedire.
La radicatissima cultura cattolica italiana non può che plaudire alle Sentinelle in piedi ( ci risulta che molti di loro infatti provengano da cattolici impegnati) e finalmente avrebbe trovato in un Partito Conservatore quello che cerca: il PD infatti se supporta i cristiani ad un livello economico o organizzativo, non può farlo a livello morale, in quanto le lobby progressiste ( omosessuali, immigrati) sono più importanti e radicate nel partito che le lobby cristiane e cattoliche.

I Vantaggi di avere 1 Partito Conservatore e 1 Partito Progressista:

  1. Non ci saranno più estenuanti discussioni sul nulla, discussioni che dividono sempre e comunque le persone e gli stessi partiti e che fanno solo perdere del tempo alla Nostra politica quindi alla Nostra economia, per esempio la famiglia: se vuoi la famiglia tradizionale voti Conservatore, se vuoi un nuovo concetto legislativo di famiglia voti progressista.
  2. I partiti politici diminuirebbero di numero, fino a rimanere 2 ( un vero sogno)
  3. La politica sarebbe più semplice e comprensibile per tutti.
  • Scordiamoci che conservatori voglia dire fascisti; i fascisti sono un'altra cosa: sono persone che vogliono imporre le proprie idee con la forza, la violenza ed il sopruso.
  • Le sentinelle invece usano l'intelligenza, usano la non-violenza, usano l'impegno di ognuno di loro a prendere un libro, andare in una piazza, magari prenderci un sacco di insulti e di scherni, per manifestare pacificamente e silenziosamente le proprie idee.
  • Queste persone vanno rispettate, proprio per il loro metodo pacifico di protesta.
  • Poi naturalmente sui contenuti la cosa é quantomeno discutibile, ognuno la può pensare come vuole: c'é chi vuole la 'famiglia vecchio stampo', c'é chi é per la 'famiglia creata dal solo amore senza badare al sesso dei 2 genitori", c'è chi come me é "contrario al matrimonio ed al concetto di famiglia e vorrei abolirle tutte e due dalla Nostra società, per avere un modo più ampio e condiviso di vivere".
  • Resta il fatto che Dio, Patria e Famiglia ( che non é lo slogan delle Sentinelle in piedi, ma che molte persone gli attribuiscono)  non é un concetto fascista - ripetiamo perché dei tònti pensano questo; il concetto Dio, Patria, Famiglia é per esempio del più importante movimento religioso-politico americano, cioé i conservatori e questo concetto é stato usato nella storia più o meno da tutti, in quanto sono i concetti base di questa società malata da queste stupidaggini ormai da 6.000 anni.
  • Sì, perché prima non esisteva il monoteismo, non esisteva una patria, non esisteva nemmeno il concetto di famiglia come oggi la conosciamo, arrivata dopo la scoperta dell'agricoltura e della proprietà privata: c'era la tribù e quella era importante, nessuna rilevanza archeologica ci dice che la famiglia era composta da 1 padre, 1a madre e dei figli, anzi, le rilevanze archeologiche ci dicono che l'uomo per decine di migliaia di anni viveva e si spostava in tribù di circa 100 individui. 

Sentinelle in Piedi: il caso italiano e la brandizzazione del marchio: 

Come dicevamo all'inizio questa bella forma di protesta italiana é stata all'inizio presa da singoli cittadini ( di estrazione cattolica) che si sono messi insieme per protestare contro la omosessualizzazione della società e delle leggi. L'anno scorso é stato presentato però il marchio "Sentinelle in Piedi" all'ufficio registro marchi, da Massimo Introvigne .
Questo ha fatto subito nascere uno scontro di 2 poteri all'interno della Chiesa Cattolica, scontro tra Paolo Deotto (Riscossa Cristiana) il quale era stato sostenitore della prima ora delle Sentinelle in Piedi che si domanda "Chi li ha incaricati? Con quale autorità parlano a nome di tutti noi?”." e Massimo Introvigne, Deotto - in sostanza - accusa Introvigne di avergli 'rubato l'idea' e di voler svuotare di contenuti e politicizzare le Sentinelle in Piedi, cosa che a quello che si può vedere, appare vera.

Massimo Introvigne, personaggio ambiguo e socio della società depositaria del marchio "Sentinelle in Piedi" Ha lavorato diverso tempo  per l'OCSE contro il razzismo , xenofobia e salvaguardia dei cristiani nei confronti di altre religioni. 

Perchè quest'uomo é tanto interessato alle Sentinelle in Piedi? 


  1.  Per fare dei soldi con il marchio, visto che è un esperto di proprietà intellettuali? 
  2.  Per 'aiutare' la religione cristiana ( a suo modo) e i cristiani in generale? 
  3. Perché glielo ha ordinato il Governo ( visto che lavora per il Ministero degli Esteri, all'Osservatorio della libertà religiosa)?