15 giugno 2015

Filled Under: , , ,

Antislamici perchè Antifascisti (1a parte)

L'Islam é la seconda religione del mondo, con oltre 1,5 miliardi di fedeli, quasi 1/4 dell'intera popolazione mondiale, una religione che in Italia si conosce poco perché noi siamo la patria del cristianesimo, in quanto ospitiamo il Vaticano. La religione islamica però bisognerebbe conoscerla, innanzitutto perché sempre più persone arrivano nel Nostro paese e molti di loro sono di fede islamica, poi perché appunto è professata da quasi un miliardo e mezzo di persone, poi perché è una religione molto particolare, che può diventare molto pericolosa a livello sociale e di seguito ne capirete le ragioni.
Innanzitutto facciamo chiarezza: essere antislamici non significa essere islamofobici, sono 2 cose nettamente diverse.
Chi é antislamico lo é perché conosce questa religione, l'ha studiata e pensa che sia una religione contraria alla libertà , gli antislamici trovano i loro più importanti esponenti negli arabi atei, primo tra tutti Mustafa Kemal Ataturk, primo Presidente della Repubblica Turca
Chi è islamofobo invece, ha una paura irrazionale della religione islamica ma sopratutto dei suoi fedeli, infatti chi di solito è islamofobo é anche razzista.
Perché l'Islam sia una religione pericolosa per la libertà, e perchè chi é antifascista dovrebbe essere anche antislamico.
Chi è antifascista, lo è perché  é contrario a chi prevarica gli altri su una questione politica con la violenza, identica cosa é stata fatta dal Profeta Maometto, nonché predicata nel Corano, nonché perpetrata per secoli da tanti conquistatori, califfi ed emiri di questa religione, nonché da recentissimi episodi di cronaca, legati non solo ai cosiddetti "estremisti islamici", che come vedremo, non sono affatto estremisti, ma solo islamici.
Tutto questo proveremo a spiegarlo di seguito, con
  1. dichiarazioni di grandi pensatori dell'era moderna, 
  1. evidenze storiche 
  1. passi del Corano:


Antislamici perchè Antifascisti
Samra Kesinovic, 17 anni e l'amica Sabina Selimovic 15 anni
scappate di casa dall'Austria per andare nello Stato Islamico dell'ISIS
mostrano il dito indice in alto, il segno del Nuovo Califfato.

L'Islam nasce grazie le conversioni forzate:

  • Non é un mistero: Maometto dice di aver avuto dall'Arcangelo Gabriele ( un angelo mandato da Dio!) le istruzioni per compilare il Corano ( che in realtà è stato scritto nero su bianco solo anni dopo la morte di questo che alcuni riconoscono come un Profeta , prima era tramandato in modo orale, e che trae gran parte dell'ispirazione dall'Antico Testamento ebraico anzi, molti studiosi del Libro dicono che il Corano non è altro che una scopiazzatura e un rinnovamento della Bibbia ) nonché l'ispirazione su come diffondere questa nuova religione.
  • Maometto si trova quindi a capo di circa 40.000 seguaci che lo adorano e credono in Lui, a imporre alla Mecca un culto monoteista, dove invece c'era un culto di dei politeista.
  • In realtà ad un osservatore storico nemmeno troppo attento, sembra evidente come tutta la biografia di questo uomo sia incentrata su un profondo senso di inferiorità nella sua adolescenza ( era un orfano adottato da una famiglia benestante)  e un senso di riscatto e quindi un bisogno di primeggiare nell'età adulta ( ha inventato una religione di cui Lui era il capo indiscusso).

"Cosa puoi dirmi del profeta che è apparso con i Saraceni” Egli rispose, gemendo profondamente: “E’ falso, poiché i profeti non arrivano armati di spada. Temo che il primo Cristo venuto, quello che adorano i Cristiani, era quello mandato da Dio e noi invece ci stiamo preparando a ricevere l’Anticristo.” Io, Abramo, ho chiesto e sentito da coloro che l’hanno incontrato che non c’era verità nel presunto profeta, ma solo spargimento di sangue umano. Egli dice anche di avere le chiavi del paradiso, che è una cosa incredibile" [Da: Gli insegnamenti di Giacobbe, 1° documento non islamico a 10 anni dalla morte di Maometto]
Il Corano esorta ad uccidere i politeisti e i negatori ( atei) "Uccidete dunque chi vi combatte dovunque li troviate e scacciateli di dove hanno scacciato voi, ché lo scandalo è peggio dell'uccidere; ma non combatteteli presso il Sacro Tempio, a meno che non siano essi ad attaccarvi colà; in tal caso uccideteli. Tale è la ricompensa dei Negatori" (Versetto 191 della Sura II)

Pedofilia sì, Omosessualità no

  • Come molti sanno, in molti paesi dove la religione islamica va per la maggiore, ci sono dei matrimoni tra uomini adulti e ragazze adolescenti, a volta delle vere e proprie bambine, anche se queste antiche tradizioni di solito rispettano il fatto di sposare queste ragazze solo DOPO che sono diventate donne, cioè solo dopo che hanno avuto la loro 1a mestruazione... D'altronde se il Profeta della Tua religione, Maometto ha sposato la sua 3a moglie Aisha a 50 anni mentre lei ne aveva 9 ( alcune fonti parlano di 7 anni, altre di 12 anni, solo 1a recente studiosa dice che Aisha avesse dai 18 ai 24 anni) ti senti legittimato a farlo pure tu, senza nemmeno aspettare che diventi una donna.
  • Per l'omosessualità invece tutti sappiamo come vengono trattate le persone omosessuali nei paesi islamici
L' islam non è quello dell' attentato a Charlie Hebdo. 
L' islam, nei paesi islamici, usa altri metodi. 
Nelle terre di Allah riprodurre l'immagine di Maometto in qualsiasi forma, anche la più lusinghiera possibile, è un atto blasfemo molto grave che viene altrettanto molto severamente punito, anche con la morte. Figuriamoci la satira di Hebdo! Un giornale del genere, ma neppure uno il più lontanamente simile, non avrebbe nessuna possibilità e diritto di esistere. Per l' islam parole come laicità, libertà d' espressione, satira, critica, sono parole sconosciute, bestemmie. Nelle terre di Allah penna e matita non sono che un prolungamento del rosario e la libertà di stampa e di espressione finiscono dove iniziano i doveri religiosi, ossia molto, molto presto. In diversi stati, Iran, Kuwait, Arabia Saudita, Sudan, Emirati Arabi Uniti, Yemen, Mauritania, sono previste condanne pesantissime (tra cui la morte) per gli apostati e i liberi di pensiero; in Algeria, Marocco, Pakistan, Bangladesh sono più fortunati: se la cavano con qualche anno di prigione se non vengono linciati prima dalla folla. Chi parla di "islam moderato" o "islam buono", a quale islam si riferisce? Per parlare di islam bisognerebbe innanzi tutto informarsi su cosa succede ai dissidenti in quei paesi e leggere le loro testimonianze dopo aver letto il Corano, una biografia di Maometto e gli Hadit, aneddoti sulla vita del Profeta tramandati oralmente: questo insieme infatti costituisce la fonte della teologia e del diritto islamici. Perchè la sharia, la legge islamica, si fonda proprio su questi testi. E non esiste altra interpretazione o contestualizzazione se non quella letterale, nelle società islamiche. Questo termine, le "società islamiche" già di per se spiega tutto: la religione detiene ogni cosa. In queste società la laicità è il nemico assoluto. L' ideale religioso islamico è organicamente legato all'ordine sociale che crea e il rifiutare il primo porta ad essere esclusi dal secondo. Non c' è posto per parole come laicismo, democrazia, libertà. L' islam è un tutto da prendere integralmente. E' un pensiero unico, totalitario. E' quello che i liberi pensatori, i laici, gli apostati, atei e agnostici di quei paesi chiamano "fascismo verde", il colore dell' islam. Costoro hanno due sole possibilità: tacere e piegarsi al sacro oppure andarsene se non vengono prima cacciati, se gli va bene, o imprigionati e uccisi quando va peggio. Insomma, chi sono gli islamici moderati? Quali paesi li rappresentano? Sono moderati l'Algeria, la Tunisia, il Marocco, l'Iran, la nuova Turchia di Erdogan? E' sufficiente che non finanzino o combattano il terrorismo per ritenerli tali? Cio' che distingue moderati e terroristi sono i mezzi, non il fine. Il fine è l' islamizzazione della società e del mondo e l'attuazione della sharia, la legge islamica, nei tribunali. E su questo terroristi e islamisti sono perfettamente d'accordo, condividono la stessa ideologia. Se i mezzi dei terroristi sono guerra e attentati, quelli dei moderati sono leggi, tribunali, frusta, prigione e censura. Per una società coranizzata in ogni suo aspetto, dal mattino al mattino seguente...(Il bello della religione) Dispensa università firenze Islam
http://www.telegraph.co.uk/news/worldnews/middleeast/syria/10582945/Al-Qaeda-training-British-and-European-jihadists-in-Syria-to-set-up-terror-cells-at-home.html
Strage di Beslan
Strage di bambini a Peshawar
Attentati dell'11 settembre
Terrorismo islamico in Europa
Islamici Kosovari tagliano teste