19 agosto 2015

Stop ai Buoni-pasto al Supermercato

I ticket restaurant ( buoni pasto) elettronici non potranno più essere spesi per fare acquisti al ristorante tutti insieme, ma potranno essere spesi solo uno alla volta.

In questi anni di crisi, i buoni pasto erano diventati per molti lavoratori e famiglie una vera e propria manna per riuscire a far quadrare i conti a fine mese.

Si prendevano i buoni pasti, ma non si usavano quotidianamente per andare a mangiare, magari si portava un panino da casa, così il lavoratore, magari una volta alla settimana, metteva tutti insieme i buoni pasto e ci faceva spesa al supermercato.

Tutto questo non potrà più accadere con i nuovi controlli.
Con l'incentivo fiscale ai ticket elettronici, entrato in vigore all’inizio di luglio, sarà più facile controllare la spesa e tracciarla.

Dal 1° luglio , è partito un nuovo livello di esenzione dalla tassazione: per il buono pasto elettronico è stato portato a 7 euro, dagli attuali 5,29 euro, cifra rimasta in vigore per i buoni cartacei, in quanto non formano reddito.

Le aziende quindi, saranno portate sempre più a dare buoni pasti elettronici e con l'aumento di questi, ne aumenterà la tracciabilità, finché piano piano, tutte le aziende useranno i nuovi buoni pasto elettronici, sarà solo una questione di tempo.